Luigi De Mercato – Tibet (sogno n. 2)

Ricerca interiore, per scoprire una voglia di ricominciare per trovare un giusto equilibrio con noi stessi e con gli altri, animali e natura compresi, per tentare di arrestare le paure che ci angosciano rappresentandole con una sincera ricerca di nuovi linguaggi teatrali. Cosa accomuna gli uomini? Il pensiero che li elegge conquistatori del mondo, dominatori di tutti gli esseri viventi. Ci sono le emozioni come il dolore, la sofferenza, che ci avvicinano e ci legano ad una riflessione ultima sul senso delle cose che ci circondano, nel desiderio di ritrovare una compassione ed una purezza che sembrano non appartenerciā€¦

  • In scena Christian Bonci, Monica Canducci, Luigi De Mercato, Marcello Franca, Elisabetta Morri
  • Coreografie Monica Canducci
  • Costumi Paul Mochrie
  • Regia e adattamento Luigi De Mercato
  • Piazza Castello, Misano Adriatico (RN)

  • Voci nel castello II

  • 13 luglio 1997

  • fonico

  • Mixer Soundcraft Spirit amplificato
  • Microfoni Crown PCC160, AKG CK98
  • CD player Shure D6000
  • Diffusori Bose 802
Condividi questa storia, scegli tu dove!